PÜPÌ E PIPÈTA
 
Püpì e Pipèta iè nacc per nösöle
Püpì èl ghia büs èl sachilì,
Pipèta èl ghe dis:
- Püpì nom a cà.
- Mé nò !
- Cà, pia Püpì. Perché Püpì èl völ mia na a ca.
- Me nò.
- Luf. pia èl ca perché èl ca èl völ mia pià Püpì e Püpì èl völ mia na a ca.
-Me nò
- Bastù bastùna èl luf perché èl völ mia pià èl ca, èl ca èl vol mia pià Püpì e Püpì èl völ mia na a ca.
- Me nò
Föch brüsa èl bastù perchè èl völ mia bastunà èl luf che èl völ mia pià èl ca, èl ca èl vol mia pià Püpì e Püpì èl völ mia na a ca.
- Me nò
Aiva, smorsa èl föch perché èl föche èl völ mia brüsà èl bastù che völ mia bastunà èl luf che èl völ mia pià èl ca èl vol mia pià Püpì e Püpì èl völ mia na a ca.
- Me nò
Bò, béf l’aiva perché l’aiva la völ mia smorsà èl föch èl völ mia brüsà èl bastù che völmia bastunà èl luf che èl völ mia pià èl ca èl vol mia pià Püpì e Püpì èl völ mia na a ca.
- Me nò
Corda, stringùla èl bò perché èl bò el völ mia béer l’aiva che la völ mia smorsà èl föch èl völ mia brüsà èl bastù che völ mia bastunà èl luf che èl völ mia pià èl ca èl vol mia pià Püpì e Püpì èl völ mia na a ca.
- Me nò
Surighì, rösèga la corda perché la völ mia stringùlà èl bò che èl völ mia béer l’aiva che la völ mia smorsà èl föch èl völ mia brüsà èl bastù che völ mia bastunà èl luf che èl völ mia pià èl ca èl völ mia pià Püpì e Püpì èl völ mia na a ca.
- Mé sé.
- Isé èl surighì èl rösèga la corda, che la stingùla èl bò, èl bò èl béf l’aiva, l’aiva la smorsa èl föch, èl föch èl brüsa èl bastù, èl basù èl bastona èl luf, èl luf èl pia èl ca,el cà èl pìa Püpì che èl turna a ca.
 
-           
 
PUPÌ e PIPETTA
 
Pupì e Pipetta sono andati per nocciole
Pupì aveva il sacchetto buco.
Pipetta gli dice:
-Pupì andiamo a casa.
-Io no
-Cane, mordi pupì perché non vuole andare a casa.
- Io no.
- Lupo, mordi il cane perché non vuole mordere Pupì che non vuole andare a casa.
- Io no.
- Bastone, bastona il lupo che non vuole mordere il cane che non vuole mordere Pupì che non vuole andare a casa.
- Io no.
- Fuoco, brucia il bastone che non vuole picchiare il lupo che non vuole mordere il cane che non vuole mordere Pupì che non vuole andare a casa.
- Io no
- Acqua, spegni il fuoco che non vuole bruciare il bastone che non vuole picchiare il lupo che non vuole mordere il cane che non vuole mordere Pupì che non vuole andare a casa.
- Io no.
- Bue, bevi l’acqua che non vuole spegnere il fuoco che non vuole bruciare il bastone che non vuole picchiare il lupo che non vuole mordere il cane che non vuole mordere Pupì che non vuole andare a casa.
- Io no.
- Corda, strozza il bue che non vuole berer l’acqua, che non vuole spegnere il fuoco che non vuole bruciare il bastone che non vuole picchiare il lupo che non vuole mordere il cane che non vuole mordere Pupì che non vuole andare a casa.
- Io no.
- Topolino, rosicchia la corda che non vuole strozzare il bue che non vuole bere l’acqua che non vuole spegnere il fuoco che non vuole bruciare il bastone che non vuole picchiare il lupo che non vuole mordere il cane che non vuole mordere Pupì che non vuole andare a casa.
- Io si!
- Così il topolino rosicchia la corda che strozza il bue che beve l’acqua che spegne il fuoco che brucia il bastone che picchia il lupo che morde il cane che morde Pupì che se ne torna a casa.
 
 
image002.jpg - 29,73 kB