Tre storie realizzate dagli alunni della pluriclasse 4^/5^ della scuola "P.G.F." di Brozzo
con il supporto dell’insegnante Cinelli Renata - anno scolastico 2010/2011
 
Presentazione
Si tratta di tre storie nate con modalità differenti: le prime due da un testo collettivo condotto dall’insegnante, mentre la terza da un lavoro di gruppo, durante il quale l’insegnante ha avuto sì un ruolo da "regista" , da supporto agli alunni, ma essi sono stati lasciati liberi di raccontare le loro storie librandosi sulle ali della fantasia.
La prima storia "Gli animali del bosco" è ambientata nel paese di Brozzo nella prima metà del 1700, è un racconto in cui i protagonisti sono animali e bambini che si incontrano, nel rispetto reciproco, ma è soprattutto il "pretesto" per approfondire la conoscenza del proprio ambiente e in modo particolare l’apprezzamento del patrimonio artistico e architettonico presente nel proprio paese (le case signorili, in particolare il palazzo Trivellini). Dopo aver preparato gli alunni con informazioni tratte dal libro " Brozzo nella storia e nell’arte", con notizie e descrizioni spontanee di alcuni alunni che abitano nelle vicinanze del palazzo e che hanno messo a disposizione alcune fotografie, è stata organizzata una visita al palazzo Trivellini sia all’esterno (documentata con un video, disegni e testi degli alunni) che all’interno di alcuni locali.
Vogliamo valorizzare le tradizioni che vanno mantenute vive nei giovani, come per esempio " Bruciamo la vecchia", attraverso la partecipazione degli alunni con canti e ritmi inerenti al tema delle streghe (alcune fotografie ne documentano la serata). I giochi di un tempo, tipici della cultura contadina, preparati abilmente dal signor Bruno Doloni e da alcuni alunni con l’aiuto di un adulto, a casa, utilizzati nel cortile della scuola e documentati da un video; sono state anche predisposte delle schede informative sulla tecnica utilizzata per la loro costruzione. Abbiamo presentato alcuni attrezzi impiegati quando la tecnologia era ancora molto semplice anche se efficace (utilizzo delle trivelle); alcuni alunni ne hanno provato il funzionamento, documentato con fotografie scattate
dall’insegnante.

La seconda storia è ambientata in luoghi vicini a Brozzo, per la conoscenza dei quali l’insegnante ha chiesto la collaborazione di un esperto conoscitore delle nostre montagne e sempre disponibile a collaborare con le scuole, il quale si è ben prestato nel ruolo di informatore, il già citato Bruno Doloni. Questa storia d’amore è arricchita da link/finestre con fotografie, scattate da me, di alcuni dei luoghi nominati nel testo. Insegnante e alunni, inoltre, si sono cimentati nel ruolo di poeti, inventando poesie. Le storie sono state raccontate da due alunni ed una è tratta da un fascicolo realizzato tempo fa da altri alunni della scuola.

La terza storia è nata dalla lettura di alcuni brani dell’apprezzabile libro di Vittorio Piotti "Ravenole terra di Raveno". Attraverso una cartina della Valle Trompia gli alunni hanno potuto apprendere il nome di alcuni monti che sovrastano l’abitato di Brozzo ed utilizzati come protagonisti di tre storie realizzate con un lavoro di gruppo. Alcuni disegni dei personaggi protagonisti ne arricchiscono i testi.
Per la realizzazione di questo lavoro gli alunni ed io abbiamo dedicato tempo e fatica, ma siamo stati ripagati e gratificati, in quanto esso, a parer mio, ci ha arricchito di conoscenze dell’ambiente che ci circonda che molto spesso vediamo ma non sappiamo valorizzare e di una maturazione a livello personale.
Ora è il momento dei ringraziamenti: un grazie al signor Bruno Doloni per la disponibilità e la competenza che lo contraddistinguono; un grazie ai genitori di Marco che hanno regalato tempo, fatica e pazienza, sia durante le riprese ma soprattutto per il montaggio dei filmati; un grazie alla guida che ci ha accompagnato durante la visita al Palazzo Trivellini, il signor Luigi; un grazie ai miei figli per il supporto tecnico indispensabile per la soluzione dei vari e numerosi problemi che man mano mi si sono presentati; un grazie al signor Franco Ghigini per i preziosi consigli; infine un grazie a voi che avrete la pazienza di leggere le nostre storie e ci scuserete se non sempre siamo stati precisi e minuziosi nella stesura degli elaborati.
 
L’insegnante Cinelli Renata
 
scuola-brozzo.jpg - 35,08 kB